[Recensione Indie] Elys - Montironi Games
1015
post-template-default,single,single-post,postid-1015,single-format-standard,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,columns-3,qode-theme-ver-16.7,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

[Recensione Indie] Elys

[Recensione Indie] Elys

Un titolo che non vedevo l’ora di Recensire, dopo Deep Darkness eccoci qui con Elys, sempre sviluppato da Ryoku.

Una trama molto oscura

Il gioco ci mostra 3 scene iniziali, e vedremo che la nostra protagonista (Elys) che si sveglierà in una sorta di realtà alternativa, e che il tutto sia legata ad una villa. Non ci saranno cutscene con dialoghi o cose varie, il che ci darà un pizzico di curiosità. Una volta entrati noteremo anche una certa somiglianza tra Elys e Deep Darkness, ovvero la Hall della villa, che sia Elys e Deep Darkness siano collegati? Oppure è un semplice Easter & Eggs? Non c’è dato saperlo, una volta entrati il gioco non ci dirà assolutamente nulla, se non poche istruzioni per quanto riguardano i minigiochi.

Attento a come giochi

Non parliamo di un gioco con un Gameplay elevato, l’autore che è amante di Silent Hill e di vari puzzle-game di casa Konami ha pensato di ispirarsi a questi minigiochi, e di basare il proprio videogioco proprio su questi. I minigiochi sono tanti e tutti con caratteristiche e obiettivi diversi per completare il gioco e scegliere il finale, proprio così il finale. Perché Elys in base a come giochi avrai un finale diverso.

Molti minigiochi possono sembrare semplici, ma fidatevi che alcuni possono risultare da rage quit, e questo magari può portare frustrazione, soprattutto a chi non ha quasi mai giocato a questo genere di giochi. Quello delle bambole ne è il chiaro esempio.

Esistono diversi minigame che dopo un po’ stancano, perché magari non si capisce bene dove andare, cosa devo farci con questi oggetti, dove vanno messi. Elys è un 50 e 50, dando una giusta calibrazione di difficoltà.

Il mondo delle carte o azzardo è stato uno dei miei preferiti

L’importante è stare attenti a come giochi ad Elys, altrimenti ti potrai godere le numerose scene di morte dove vedremo la nostra protagonista morire in svariati modi.

Mapping pittoresco

Non essendo un amante delle RTP l’autore è riuscito a modificarle in un modo molto particolare con diversi filtri di Photoshop, rendendo il gioco quasi come un affresco oscuro. L’esterno della villa non mi è piaciuto moltissimo, a livello di struttura non mi ha fatto impazzire dato che la forma del personaggio richiama quello di RPG Maker XP, e le forme quelle del VX, quindi alcuni alberi del VX magari a livello di altezza possono sembrare allo stesso livello del personaggio

In sintesi

Preparati ad entrare nell’oscuro mondo di Elys, e a fare luce sulla sua storia. Attento però, questa villa ha numerose trappole e minigiochi da rage quit. Elys sa mettere alla prova il giocatore proprio grazie a questi minigiochi, il tutto accompagnato da una sorta di ansia e un mapping pittoresco, ma allo stesso tempo macabro e oscuro.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.